• Urbanisti SS 1

    Stazione di Firenze
    Santa Maria Novella

    Un progetto promosso da Comune di Firenze, Grandi Stazioni S.p.A. e Fondazione Michelucci

  • Urbanisti SS 4
  • Urbanisti SS 2

    Assistenza Telefonica
    per gli associati

    Siamo a vostra completa disposizione per consulenze

  • Urbanisti SS 3

    Centro Direzionale
    di Napoli

    una complessa sistemazione urbana relativa ad una parte consistente della zona orientale della città di Napoli.

In evidenza

Privacy Policy

Note legali del sito web istituzionale
Questo sito ha lo scopo di informare circa l’organizzazione, le finalità istituzionali, i servizi e, più in generale, le attività correnti dell’Assurb
Copyright
Marchio, logo e contenuti di questo sito sono protetti ai sensi della normativa sul copyright. Per fini di lucro è consentito utilizzare, copiare e distribuire i documenti e le relative immagini disponibili su questo sito solo dietro permesso scritto dell’ASSURB. In questo sito si utilizzano immagini di proprietà dell’ASSURB e immagini concesse da 123RF con sub-
licenza non esclusiva, royalty-free, in tutto il mondo, perpetua, non trasferibile di utilizzare, riprodurre, modificare, pubblicare e visualizzare contenuto scaricato dal sito 123RF.com, fatto salvo quanto previsto al punto 10 della licenza standard. Le note di copyright, gli autori ove indicati o la fonte stessa devono in tutti i casi essere citati nelle pubblicazioni
in qualunque forma realizzate e diffuse.
Responsabile della pubblicazione
Il responsabile della pubblicazione on-line è il rappresentante legale dell’ASSURB individuato con il il Presidente in carica Alessandro Calzavara che potrà essere contattato all’email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Utilizzo del sito e accesso ai siti esterni  ed ai servizi applicativi
I collegamenti ai siti esterni ed ai servizi applicativi sono forniti come supporto per gli utenti, con esclusione di ogni responsabilità rispetto alla completezza e alla correttezza delle informazioni in essi fornite e trattate. Il responsabile, come sopra indicato, non assume alcuna responsabilità in merito ad eventuali problemi che possano insorgere per effetto dell'utilizzazione di siti/servizi esterni ad esso collegati. Il responsabile della pubblicazione, salvo diverse indicazioni di legge, non potrà essere ritenuto in alcun modo responsabile dei danni di qualsiasi natura causati direttamente o indirettamente dall' accesso a tali siti/servizi, dall' incapacità o impossibilità di accedervi, dall' affidabilità delle notizie in esso contenute o dal loro impiego.  
Trattamento dei dati personali
Il trattamento dei dati è conforme a quanto previsto dal d.lgs. n. 196/2003 ‘Codice in materia di protezione dei dati personali’. Il responsabile del trattamento dati è identificato nella figura del responsabile della pubblicazione, come sopra indicato.
Il provider ARUBA è responsabile per quanto concerne la gestione e l’applicazione delle misure di sicurezza previste dal Codice della Privacy al Server WEB che ospita il sito ed i relativi dati.
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettifica (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte all’ASSURB via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o via pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o per posta ordinaria a Associazione nazionale degli urbanisti e dei pianificatori territoriali e ambientali, via Mezzacapo n° 15 – 30175 Marghera Venezia .

Dati di navigazione
La piattaforma tecnologica (CMS) preposta al funzionamento dei siti web, nel normale esercizio, acquisisce alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma esclusivamente per essere aggregate a fini statistici. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente navigatore.  Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime (poiché in forma aggregata), sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento.
Cookies
Nessun dato personale degli utenti è di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. Non viene quindi fatto ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non vengono acquisiti dati personali identificativi dell'utente. L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza in alcun modo l'interazione con il sito.

Il presente documento può essere, in qualunque momento, soggetto ad aggiornamenti. ultimo aggiornamento: 15-febbraio- 2018

Iscrizione

Le nuove immatricolazioni ancora per il corrente anno (2019) possono godere della riduzione a 25 euro per tutti. L’anno prossimo entreranno in vigore nuove quote: 50 euro/anno per soci e sostenitori; 25 euro/anno per neo-laureati; iscrizione gratuita per studenti di pianificazione territoriale (classi L-21 e LM-48). Invece i rinnovi di quest’anno seguono ancora le quote differenziate:

  • 100 euro/anno per i soci non iscritti all’Ordine APPC e per i membri del CNU;
  • 50 euro/anno per i soci iscritti all’Ordine APPC;
  • 30 euro/anno per i sostenitori.

Per i rinnovi annuali consigliamo di effettuare i pagamenti tramite PayPal

Collegandosi al proprio account personale PayPal, specificando come beneficiario Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e come causale (“messaggio”)
“Quota associativa 2019 [Nome] [Cognome]”.

Oppure tramite bonifico bancario

IBAN: IT 34 V 02008 02011 000110016861 – BIC/SWIFT: UNCRITM1A43
UniCredit – Filiale di Venezia Marghera (04043)

Per una nuova iscrizione selezionare la categoria:

Se sei Socio o Sostenitore ASSURB avrai:

  • Info e documentazione di settore, inserimento nella mailing list di ASSURB news, rassegna stampa e rassegna libraria;

  • Promozione professionale, partecipazione alla promozione culturale di settore con articoli, redazionali, studi e ricerche;

  • Formazione con iscrizione a corsi di aggiornamento professionale e di settore realizzati dall’ASSURB e dai suoi partner in Italia e nel resto d’Europa a condizioni riservate e agevolate;

  • Consulenza specializzata a prezzi convenzionati con l’ASSURB da profesionisti del settore su temi di urbanistica, ambiente, paesaggio, tutela con accesso a banche dati specializzati e tanti altri vantaggi.

Tutela

L’inserimento dell’iscritto nell’Albo urbanisti e Pianificatori territoriali - assolto tra i primi impegni storici di Assurb - produce tutela, controllo, vigilanza dell’accesso ed esercizio dell’attività di urbanista nella piena legittimazione del titolo e delle sue specifiche abilitazioni, in uno status disciplinare odierno ancora non definito. L’iscritto ha la conferma e riprova della qualità dei servizi forniti, incrementa il contatto con il mercato utente e dispone della collaborazione degli altri iscritti.

Valorizzazione

L’appartenenza all’Assurb è appartenenza ad una rete di soggetti che lavorano con l’obiettivo di raggiungere al contempo obiettivi professionali e obiettivi di sviluppo di valori comuni sui temi temi come il consumo di suolo e la sicurezza territoriale. L’iscritto ASSURB si inserisce in prima persona nel progresso evolutivo di una professione che oggi segna il traguardo di una raggiunta sensibilizzazione e consapevolezza culturale sui temi del consumo di suolo e della sicurezza territoriale. L’appartenenza ad ASSURB si assume il merito e la responsabilità di sviluppare l’impegno dell’Europa a dare al bene SUOLO il Riconoscimento di Patrimonio comune soggetto a legislazione specifica.

Comunicazione e visibilità

Ogni azione, procedimento, esercizio di professione dell’iscritto ottiene una risonanza, una valorizzazione, un’individuazione preferenziale. ASSURB dichiara e coinvolge l’iscritto ad un impegno comune su traguardi sfidanti la cui risonanza è sempre all’attenzione dei canali mediatici, culturali e d’impresa. Il vantaggio è quello del massimo scambio e partecipazione dei soggetti iscritti al dibattito specialistico-scientifico, ai mezzi cultura professionale, alla promozione politico- sociale dei temi caldi della disciplina di una professione ancora in evoluzione storica.

Agenda associati

agendaassociati.headerQuando dobbiamo affrontare sfide complesse è necessaria l’unione delle esperienze comuni, a garanzia di know how e successo. Come urbanisti siamo chiamati ad una metodologia di lavoro che presuppone una relazione a due, tre, molteplici vie; puntiamo la barra del nostro ruolo sulla condivisione delle idee e siamo obbligati ad essere facilitatori, comunicatori, negoziatori fra pubblico e privato, fra contemporaneità e futuro, fra valori locali e globali.

ECTP CEU

SS CONFEDERAZIONEEUROPEA

La riflessione sulle “Città del futuro” servirà come punto di riferimento per i responsabili delle politiche e gli operatori coinvolti nel settore dello sviluppo urbano, tanto a livello locale quanto a livello regionale, nazionale o europeo. Guardare avanti - a tutti i livelli - e sviluppare idee sulle città del futuro diventa sempre più importante. Sarà infatti lo sviluppo delle nostre città a determinare il futuro dell'Europa. Johannes Hahn, Membro della Commissione Europea responsabile per la Politica Regionale.
Johannes Hahn, Membro della Commissione Europea responsabile per la Politica Regionale ( Da “ Città del futuro, Sfide, Idee, Anticipazioni Unione Europea, Politiche Regionali)

Assurb opera in un ambito allargato dove si guarda a fornire consulenza, tutela, e sostegno a tutti gli urbanisti europei, sia per rafforzare il profilo di una professione, quella dl pianificatore, in forte evoluzione e chiamata, sia per rispondere alle esigenze di una società in bilico tra spinte verso la globalizzazione e la ricerca di autonomia e regionalizzazione.

 

ECTP-CEU

Unica istituzione europea che rappresenta i pianificatori urbani e territoriali, ha tra i suoi obiettivi principali la promozione della professione attraverso la divulgazione di esempi e di pratiche nei diversi paesi europei. E’ un dato di fatto che pur cambiando le normative di riferimento o il quadro istituzionale, simili sono i problemi e le sfide che riguardano le città e le regioni in Europa. La necessità di uno sviluppo dei centri urbani, della salvaguardia delle eredità storiche o degli ambienti naturali, le trasformazioni sociali ed economiche, ma anche tecnologiche che sempre più rapidamente trasformano le strutture urbane, così come le sfide dettate dai cambiamenti climatici e dall’esigenza non solo di mettere in sicurezza bensì di intervenire con azioni di prevenzione e di mitigazione e non ultimo il necessario coinvolgimento di soggetti diversi nei processi di piano, queste sono alcune tra le sfide più importanti che attualmente i pianificatori europei sono chiamati ad affrontare.
Referente Delegato per ASSURB è Markus Hedorfer.

ABOUT THE ECTP-CEU

- European Council of Spatial Planners - Conseil européen des Urbanistes Founded in 1985, ECTP-CEU (European Council of Spatial Planners - Conseil Européen des Urbanistes) brings together 27 professional town planning associations and institutes from 25 European countries as well as corresponding members. It is an umbrella association providing its members with a common framework to promote the visibility, recognition of the important societal role and practice of planning and urban development in Europe and its teaching, continuing professional development and the definition of professional responsibilities. ECTP-CEU sets standards of education and conduct for the planning profession; engages in dialogue with local, national and European government, identifies, and rewards examples of good planning all over Europe in particular through its "Awards" (see infra "events").

MISSION / AIMS AND OBJECTIVES

The European Council of Spatial Planners - Conseil européen des urbanistes (ECTP-CEU), founded in 1985, brings together 24 professional town planning associations and institutes from 22 European countries. It is an umbrella association providing its members with a common framework for planning practice, planning education, continuing professional development and the definition of professional responsibilities. ECTP sets standards of education and conduct for the planning profession; identifies, celebrates and rewards examples of good planning all over Europe, and engages in dialogue with local, national and European government. Planners are enablers and specialists in spatial analysis and interaction, committed to working with other professionals across disciplinary boundaries to advance the sustainable development of the both the natural and the built environment. The current work of the Council includes:
  • Dissemination of the Charter of European Planning;
  • Dissemination of the European Charter on Participatory Democracy in spatial planning process
  • The design of a Vision enhancing the quality and efficiency of cities and urban life in Europe;
  • The production of a guide to spatial planning and territorial cohesion;
  • The publishing of the proceedings of major conferences on European spatial development and the preparation of forthcoming conferences;
  • The preparation of the European Urban and Regional Planning Awards.
  • Introduction to ECTP-CEU: aims and objectives, activities, members, officers and contact details
TOWARDS THE ESTABLISHMENT OF COMMON RULES FOR THE SPATIAL PLANNING PROFESSION In its founding Charter (the Charter of Amsterdam in 1985), ECTP-CEUmember associations and institutes laid down the basis for establishing common rules for the planning profession by specifying the field andnature of the professional spatial planner's activities; educational andtraining criteria; and professional and conduct requirements.
  • The nature and the fields of activity for the spatial planning profession which are common to all member countries of Europe are defined in Annex A of the Charter.
  • A minimum common core for education and training needed for the planning profession is defined in Appendix B of the Charter. This is a preliminary step towards the armonisation of national requirements regarding the education, training and professional conduct of spatial planners with the view to achieve, in due course, mutual recognition of membership requirements and qualifications among EU member states.
  • A professional code of ethics establishing criteria of professional competence and conduct which will be observed by all members of national associations and institutes in the European Council of Spatial Planners is defined in Annex C of the Charter.
The complete text of the Founding Charter and a history of ECTP-CEU are available from the Secretariat and on the website: http://www.ectp-ceu.eu

VISION 2020

Working Group Chair: Joris Scheers  Working Group members:  Joris Scheers (ECTP-CEU, VRP Belgium), Virna Bussadori (ASSURB Italy), Geza Salamin (MUT Hungary), Brendan Allen (IPI Ireland), Philippe Doucet (SFU France), Richard Blyth (RTPI United Kingdom) and Kent G. Dagsland Håkull (FKP Norway) ECTP-CEU AS THE EUROPEAN SPATIAL PLANNING REFERENCE ORGANISATION IN 2020 Basis In a rapidly changing European society, spatial planners need to provide solid mid and long term visions to sustain and improve the quality of life in neighbourhoods, cities and territories. As we revised the Charter of Athens in 2003 and in 2013, we need to keep pace with the changing social, economic and political contexts and revise the ECTP-CEU’s organisation. Challenges such as migration, climate change and environmental degradation ask for coherent solutions, based on bringing together a diverse pallet of expertise. The spatial organisation of the environment we live in, remains our core focus. With our 35th anniversary within sight, we as ECTP-CEU need to be prepared to adequately adapt ourselves to a changing society and have the ambition to become the reference organisation in Europe when it comes to spatial planning practice. This consultation paper therefore sets out, as a basis for discussion, some key principles that allow the ECTP-CEU to become widely recognized as such. Historical basis and situation today Draft document discussed at the October Autumn 2016 General Assembly in Ljubljana. Working Group created February 2017

ACTIONS

WORKING GROUPS QUALIFICATION RECOGNITION Taking forward work to facilitate the free movement of planners: an ECTP-CEU working group on the recognition of spatial qualification in Europe is working with AESOP (Association of European Schools of Planning) and EFLA (European Federation of Landscape  Architects) towards recognition of professional qualifications and education, maintaining and developing negotiations with DG Internal Market to obtain recognition for planning as a profession and continuing work to establish a common basis for professional practice through the Education Task Force and other forums. VISION FOR SPATIAL PLANNING OF THE XXI CENTURY The ECTP-CEU’s vision for Spatial Planning in the 21st century is recorded in six publications: "Try it this way", "Fifteen Steps towards Territorial Cohesion" , “A centenary of spatial planning in Europe”  "The Charter of European Planning" , the European Charter on Participatory Democracy in spatial planning process”, Spatial Planning & Energy, available in several European languages. YOUNG PLANNERS The ECTP-CEU has established a special working group to offer young planners the opportunity to create a network across Europe and prepare the future of spatial planning in Europe, drawing on its policy work on territorial cohesion and its economic, social and environmental dimensions. GIS&3D Like all disciplines, planning needs to use new tools, in particular the GIS (Geographic Information System) and 3D modelling. In this regard, ECTP-CEU participates since 2011, in the “Imagina Forum” held annually in Monaco presenting the latest research techniques and software for GIS and 3D.  In 2011, ECTP-CEU co-chaired the event with FNAU (Fédération Nationale des Agences d'Urbanisme, France), the SRL (Vereinigung für Stadt-, Regional-und Landesplanung, Germany) and the University of Coimbra, Portugal. CLIMATE CHANGE During 2012- 2016 the Working group on Climate Changes involved ECTP-CEU in Intelligent Energy in Europe programme, developed by the EU,. We were particularly involved in SPECIAL project with TCPA, and published the guide for planners on Spatial planning & Energy. ▪ EVENTS & CALENDAR AWARDS Since the early 1990’s the ECTP-CEU has organised, the European Urban and Regional Planning Awards every two years. Since 2010, these awards have been supported by and are in collaboration with the Committee of the Regions of the European Union where the ceremony is held concurrently with the COTER (Commission for Territorial Cohesion) assembly of local and regional elected at their Brussels location. The ECTP-CEU is also setting up for 2013 a European Spatial Planners’ Award. CONFERENCE ECTP-CEU regularly organises conferences , sometimes during its General Assembly, and has, amongst others, organised a series of three conferences in London, Paris and Llubjana on "Territorial Cohesion in Europe", participated in the Centennial of the SFU (Société Française des Urbanistes) and is actively involved in events related to the Decade of Planning (see below). CALENDAR ECTP-CEU publishes on its website a calendar of European and Worldwide events related to spatial planning while providing targeted research (by theme, date, organization, etc.). ▪ PUBLICATIONS In addition to the above mentioned publications (see "Vision for Spatial Planning of the XXI century"), ECTP-CEU publishes the result of the conferences self-organised or in which ECTP-CEU participated and publishes a Newsletter in relation to its website. ▪ PROFESSIONAL ASSISTANCE ECTP-CEU is gradually setting up a registry of cross-border experts and plans which will provide, through its website, a tailored selection of calls for tender.

NETWORK

The ECTP has relationships with the following institutions, with representative delegates who report to the General Assembly:
  1. The Committee of the Regions of the European Union. (In addition to the collaboration for the Awards); ECTP-CEU contributed to the Toledo Declaration on integrated regeneration issued by the Committee of the Regions;
  2. The EU Network of Territorial Cohesion, NTCCP (Network of Territorial Cohesion Contact Points) and UDG (Urban Development Group).
  3. The Council of Europe and CEMAT (the Conference of Ministers of Spatial/Planning): ECTP-CEU has undertaken to translate the CEMAT glossary into several European languages;
  4. European Heritage Alliance 3.3
  5. The European Biennial of Towns and Town Planners;
  6. Other international associations dealing with Spatial Planning: AESOP, EFLA, INTA (International Urban Development Association), ICOMOS (International Council on Monuments and Sites), ISOCARP (International Society of City and Regional Planners) with who are organised events such as the Decade of Planning (with all) or Summer courses (with AESOP, IFHP and ISOCARP) and manages a common calendar for conferences, meetings and seminars;
  7. UN-HABITAT (United Nations Habitat) ;
  8. The FIU (Federación Iberoamericana de Urbanistas) was established with the support of local authorities, AETU (Spain), AUP (Portugal) and ECTP-CEU;
  9. The WTPD (World Town Planning Day) on-line conference;
  10. As member of the GPN (Global Planners Network), ECTP-CEU supports the proposal from its UK member, RTPI, to create a web portal for planners to share experience.

CONTACT / SECRETARIAT

ECTP-CEU Secretariat - Secrétariat ECTP-CEU

ECTP-CEU (aisbl) - European Council of Spatial Planners / Conseil Européen des Urbanistes
Brussels Commissioner for Europe and International Organisations Offices  Avenue d’Auderghem 63 - B-1040 Bruxelles / Oudergemlaan 63, B-1040 Brussel
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  www.ectp-ceu.eu  +32 (0) 470 350 432 

MEMBERS

ECTP-CEU is composed of full members (European national planners institutes & associations) and corresponding members such as regions, municipalities, faculties, associations related with urban and regional planning, planning offices, and planning research  organizations. With the exception of voting rights at the General Assembly, corresponding members also participate in all ECTP-CEU activities. ECTP-CEU EXECUTIVE COMMITTEE President: Joris Scheers (VRP), Vice President: Henk van der Kamp (IPI) Secretary-General: Dominique Lancrenon (SFU), Treasurer: Michael Stein (SFR) , Administrators: Vincent Goodstadt (RTPI), Ignacio Pemán Gavín (AETU), João M. P. Teixeira (AUP).

DOCUMENTAZIONE CORRELATA

 

# Titolo Dimensione Scarica
ECTP-CEU_STATUTES 42.81 kb Scarica
Apri

PUBBLICAZIONI

 

GALLERY

European Charter On Participatory Democracy English Final 1

European Charter On Participatory Democracy English Final 1

SPECIAL Pan European Guide 1

SPECIAL Pan European Guide 1

TCPA SPECIAL ExpertP Anthony McNamara 1

TCPA SPECIAL ExpertP Anthony McNamara 1

TCPA SPECIAL ExpertP Christine Schwaberger 1

TCPA SPECIAL ExpertP Christine Schwaberger 1

TCPA SPECIAL ExpertP Kate Henderson 1

TCPA SPECIAL ExpertP Kate Henderson 1

TCPA SPECIAL ExpertP Ulf Ranhagen And Mats Johan Lundstrom 1

TCPA SPECIAL ExpertP Ulf Ranhagen And Mats Johan Lundstrom 1

Servizi per i soci

servizi agli associati - AssUrb

«Ho sempre creduto nella forza della parola. Il nostro mestiere ha come unica arma quella del convincimento. E la parola è uno strumento indispensabile per far capire a cittadini, agli amministratori e ai politici le conseguenze delle scelte urbanistiche. Il territorio va governato come fosse un sistema complesso. E l’urbanista deve essere un supporto per far comprendere la complessità di questo sistema. In fondo questo dovrebbe essere il nostro orgoglio e la nostra missione».
Edoardo Salzano ( Da: Intervista di Alessandro Franceschini 2010 – Riv. Sentieri urbani n°3)

Siamo urbanisti insieme per perseguire meglio il fine di comunicare idee e progetti di città e territorio, perché queste siano condivise dai cittadini, dagli amministratori pubblici, dai politici, e siano area di interesse per altri saperi e mestieri.

Fuori da logiche di corporativismo, garantismi di appartenenza, ma ispirati a fare verso la figura professionale dell’Urbanista e del Pianificatore Territoriale e Ambientale” ciò che fuori della nostra nazione altri distinguono, valorizzano come specificità e separano come identità “ e che “ dovremmo con serenità praticarlo anche noi, nelle nostre discipline e nei nostri percorsi formativi […]” assolvciamo tra i nostri primi compiti quello di tenere un Albo degli iscritti perché uno status professionale condiviso possa dare impulso al cambiamento, alla tutela, alla promozione, all’integrazione, di questa professione. Questo il primo servizio alla società civile è anche il primo servizio essenziale verso chi ha intrapreso o intraprende il lavoro di urbanista. ASSURB svolge verso i suoi associati una serie di servizi e per farlo dichiara che i principi a cui si ispira sono:uguaglianza, imparzialità, continuità, partecipazione, efficienza ed efficacia.

SERVIZI

TUTELA PROFESSIONALE
ASSURB svolge dalla sua costituzione negli anni ’70 la sua opera incessante di Definizione normativa della professione e delle Competenze abilitate alla professione “in ragione di veder al più presto realizzata l’opportunità di creare un autonomo Ordine professionale degli Urbanisti/Pianificatori, che accanto al compito prioritario della riqualificazione permanente della professione abbia quello di rappresentarne le esigenze; e nelle more, ridefinire le regole elettive dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori per garantire la presenza di tutte le categorie professionali come esigenza di effettiva democrazia partecipativa nelle relazioni interne e esterne.
”Da Assurb-Book Sisifo e i pianificatori territoriali/urbanisti – Beppe Vitale e Giuseppe De Luca.pagg. 18-19Da Assurb-Book Sisifo e i pianificatori territoriali/urbanisti – Beppe Vitale e Giuseppe De Luca.pagg. 18-19

CONSULENZA
ASSURB su richiesta degli associati professionisti presta consulenza con prevalenza sui temi tecnici come VAS, VINCA, CATASTO, PROGETTAZIONE URBANISTICA, ACCREDITAMENTO DELLE COMPETENZE, PROGETTI, ma risponde all’associato su ogni tema sui quali ponga quesiti professionali di orientamento e di supporto alla sua attività di urbanista. La richiesta viene sottoposta ad analisi da parte di Urbanisti di ASSURB e confrontata, all’occorrenza, con Partner scientifici, Giuristi, P.A., Ordini Professionali, Garanti e Commissioni di garanzia e vigilanza, Archivi e Raccolte di Banche Dati, Organizzazioni internazionali. Ogni consulenza potrà promuovere al meglio anche il lavoro progettuale del socio fino a inserirlo nella collaborazione integrata di altri soci, Partner e Organismi nazionali e Internazionali che svolgono lavoro di rete con ASSURB.

SEGNALAZIONI

LA SEGNALAZIONE COME STRUMENTO DI VIGILANZA CONDIVISA
La sezione rappresenta una moderna "bocca di leone"; già in uso nell'antica Repubblica di Venezia la"Bocca di Leone" serviva per raccogliere le denunce e le segnalazioni (di abusi) che successivamente (i magistrati) avrebbero approfondito. Oggi come allora (e forse più di allora) la partecipazione, la vigilanza e la segnalazione devono essere una prerogativa imprescindibile per la difesa e la tutela di una professione dagli importanti risvolti sociali, economici ed ambientali quale quella del pianificatore terittoriale e dell'urbanista.
SEGNALA AD ASSURB
E' attiva la casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. dove è possibile inviare segnalazioni di notizie, corsi, bandi, articoli ed altre informazioni utili per la figura professionale dell'urbanista e pianificatore territoriale Al fine di consentire il corretto caricamento delle infomazioni inviate si invita a rispettare le seguenti regole redazionali:
1) il materiale inviato va sempre accompagnato da una breve descrizione del contenuto della notizia
2) va indicata la fonte
3) vanno indicate sedi e scadenze (in caso di bandi, concorsi, seminari, ecc)
4) eventuali allegati vanno in formato pdf / jpeg
5) va indicato nome e cognome del mittente

COMPENDIO NORMATIVO

L'aggiornamento normativo in tema di Urbanistica richiede un aggiornamento puntuale ed esaustivo per esplicare al meglio le competenze professionali affidate. Allo scopo ASSURB per fornirvi un servizio efficiente Vi rimanda

ALBO

ASSURB è a disposizione dei soci e dei loro studi per integrare lo sviluppo di loro progetti con la collaborazione di competenze tecniche professionali affiancate e integrate, ricerche, sviluppo e promozione.ASSURB quando partecipa come Associazione a Gare, Premi e Concorsi nazionali e internazionali di progettazione lo fa a nome di tutti gli associati e nel caso di assegnazione di vincita condivide il progetto all’interno della sua Organizzazione.Formazione e AddestramentoL’attività formativa e di aggiornamento di ASSURB prevede ogni anno Seminari, Corsi, Convegni di approfondimento sui temi di interesse dell’Urbanistica. I temi toccano la Regolamentazione professionale attraverso le Norme e la Giurisprudenza, le tutele integrative, la definizione delle Competenze accreditate, l’analisi di Progettazioni e Case History di successo, l’Analisi e la Valutazione del rischio ambientale, la Definizione dell’autonomia identitaria dell’urbanista e delle sue competenze, gli aggiornamenti degli strumenti professionali. I seminari sono curati sia da Assurb come da Partner scientifici e la partecipazione può essere gratuita o a a pagamento a condizioni agevolate per i soci.

BANDI e CONCORSI

ASSURB è a disposizione dei soci e dei loro studi per integrare lo sviluppo di loro progetti con la collaborazione di competenze tecniche professionali affiancate e integrate, ricerche, sviluppo e promozione.

ASSURB quando partecipa come Associazione a Gare, Premi e Concorsi nazionali e internazionali di progettazione lo fa a nome di tutti gli associati e nel caso di assegnazione di vincita condivide il progetto all’interno della sua Organizzazione.

ASSURB segnala Bandi di Gara Comunitari, Finanziamenti, Fondi di rotazione, Riconoscimenti, Concorsi e selezioni, aperti ad Organizzazioni, Enti come a singoli professionisti o imprese riferite alla professione del Pianificatore e della disciplina della Pianificazione Territoriale, Urbanistica ed Ambientale.

CERCO e OFFRO

Servizio in corso di allestimento

DOCUMENTAZIONE CORRELATA

 

 

 

 

Organi associativi

SS organigramma

 

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI / Organo elettivo

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI / Organo elettivo

L’Assemblea generale (AG) dei soci è l'organo elettivo dell'Associazione, ne fanno parte con poteri elettivi attivi e passivi per l'elezione degli organi direttivi (Statuto Titolo III - degli Iscritti; Art. 5) tutti gli iscritti con status di Socio.

L’ASSEMBLEA è l’organo sovrano dell’ASSURB ed è composta da tutti i soci. Viene convocata, su delibera del Consiglio Nazionale, nella città sede legale dell’Associazione ovvero in altra sede nazionale. Essa è convocata almeno una volta l’anno su iniziativa del Consiglio Nazionale o di almeno un quinto dei soci. La loro convocazione deve effettuarsi mediante lettera, o tramite posta elettronica certificata, fax, raccomandata, o comunque qualsiasi altra forma idonea a rendere i soci edotti della convocazione, almeno trenta giorni prima della adunanza, contenente l’ordine del giorno, il luogo, la data e l’orario della prima e della seconda convocazione. L’Assemblea è presieduta dal Presidente dell'ASSURB ed in sua assenza dal Vicepresidente.

L’Assemblea di norma è considerata straordinaria quando si riunisce per deliberare sulle modificazioni dello Statuto e sullo scioglimento dell’Associazione e la nomina dei liquidatori.

POTERI dell’ASSEMBLEA
L’Assemblea:
  • nomina i componenti del Consiglio Nazionale da scegliersi tra i soci;
  • nomina i componenti del Collegio Sindacale;
  • nomina i componenti del Collegio dei Probiviri;
  • approva il bilancio di previsione ed il conto consuntivo;
  • delibera sulle modifiche dello Statuto e su ogni altra questione non attribuita ad altri organi

CONSIGLIO NAZIONALE (CNU) / Organo Direttivo e di Indirizzo

CONSIGLIO NAZIONALE (CNU) / Organo Direttivo e di Indirizzo

Il Consiglio Nazionale degli Urbanisti, in sigla CNU, è l’organo direttivo dell’associazione presieduto dal Presidente. Resta in carica tre anni. Si riunisce sei volte all’anno, anche se molte delle attività di governo dell’associazione sono più frequenti, perché si svolgono anche in modalità non ufficiale con consultazioni telefoniche, telematiche o brevi incontri. I soci possono seguire tutte le azioni e le attività del Consiglio Nazionale degli Urbanisti, al di fuori delle annuali assemblee generali, seguendone l’agenda delle Attività e delle Iniziative consultandone periodicamente l’Agenda on-line e le informazioni pubblicate on-line e off-line.

ATTRIBUZIONI
Il Consiglio Nazionale esercita le seguenti attribuzioni:
  • fissa l’azione dell’ASSURB nell’ambito delle direttive programmatiche decise dall’Assemblea;
  • delibera su tutte le questioni attribuite alla sua competenza dallo Statuto;
  • è investito della gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione;
  • cura la tenuta dell’elenco degli iscritti (soci e sostenitori);
  • elegge nel suo interno il Presidente, il Segretario ed il Tesoriere;
  • predispone lo schema di bilancio preventivo e consuntivo e li approva;
  • delega proprie attribuzioni al Presidente dell’Associazione determinandone i limiti;
  • redige e approva il Regolamento interno all’Associazione

COMPETENZE
Il Consiglio ha competenza, inoltre nei seguenti atti fondamentali:
  • accettazione o proposta di modifica a Statuti o regolamenti delle Fondazioni o Società a cui
  • partecipa l’associazione, nonché l’ordinamento delle Commissioni e/o dei Comitati e dei
  • servizi;
  • convenzioni fra le Associazioni o con gli Ordini Professionali o con Comuni, Provincie, regioni,
  • organismi statali Pubblici e con soggetti di diritto privato;
  • istituzione, compiti e norme di funzionamento degli organismi di decentramento e
  • partecipazione;
  • assunzione diretta di servizi ai soci fra i quali anche quelli sindacali e previdenziali
  • costituzione di istituzioni e aziende speciali anche miste pubblico/private;
  • affidamento di servizi a mezzo di convenzione;
  • regolamentazione della deontologia professionale e dell’esercizio della professione;
  • indirizzi da osservare da parte delle fondazioni, società o società miste e degli enti dipendenti
  • sovvenzionati o sottoposti a vigilanza cui l’Associazione partecipa.

IL PRESIDENTE

IL PRESIDENTE

Il Presidente è eletto con voto segreto tra i componenti del Consiglio Nazionale. Egli assume la carica di Presidente del Consiglio Nazionale nonché dell’ASSURB, rimane in carica tre anni per lo stesso periodo del Consiglio Nazionale.
il Presidente rappresenta il Consiglio Nazionale e l’ASSURB tanto nei rapporti interni che in quelli esterni; sottoscrive gli atti del Consiglio Nazionale, vigila e cura l’osservanza dello spirito associativo e delle mansioni che gli vengono affidate o delegate dagli organi sociali, convoca e presiede il Consiglio Nazionale e , su delibera di quest’ultimo, l’Assemblea ordinaria e straordinaria dei soci.

Il Presidente nomina fra i componenti del Consiglio Nazionale un Vice-Presidente che lo sostituisce in caso di assenza o di impedimento esclusivamente per quanto concerne i rapporti interni all’ASSURB. In caso di decadenza o di sospensione del Presidente, il Vicepresidente lo sostituirà anche nei rapporti esterni solo fino alla nomina del nuovo presidente, che dovrà avvenire entro e non oltre 30 giorni dalla data di decadenza o di sospensione.

Il Presidente può delegare, con apposito provvedimento e sentito il Consiglio Nazionale, determinate sue attribuzioni a singoli componenti del Consiglio Nazionale.

Il Presidente compie tutti gli atti di amministrazione che dalla legge e dallo Statuto nonsiano specificatamente attribuiti alla competenza di altri organi sociali.

Al Presidente spetta la rappresentanza legale e la firma dell’Associazione anche in giudizio. Nel cambio di presidenza, il Presidente uscente affianca per dodici mesi quello entrante in tutte le relazioni esterne ASSURB in modo da facilitarne il trasferimento delle comnoscenze e dei contatti. Il Presidente uscente entra di diritto come componente nel primo Consiglio Nazionale entrante, anche in sovrannumero rispetto a quanto indicato nell’Art. 14 dello Statuto.

IL SEGRETARIO

IL SEGRETARIO

Il Segretario è eletto tra i membri del Consiglio Nazionale con voto segreto. Egli assiste il Presidente nell’esercizio del suo ufficio; provvede al coordinamento esecutivo dei servizi e dei rapporti tra i soci, i sostenitori e di questi con il Consiglio Nazionale e l’Assemblea; provvede alla stesura dei verbali dell’Assemblea e del Consiglio Nazionale. È, inoltre, responsabile della tenuta e dell’aggiornamento dell’elenco degli iscritti.

IL TESORIERE

IL TESORIERE

Il Tesoriere è eletto tra i membri del Consiglio Nazionale con voto segreto. Egli cura la gestione finanziaria dell’Associazione attuando le direttive del Consiglio Nazionale; provvede in particolare all’incasso delle quote associative o di altri proventi.

COLLEGIO SINDACALE / Organo di controllo e revisione dei Conti

COLLEGIO SINDACALE / Organo di controllo e revisione dei Conti

Il Collegio Sindacale è formato da tre componenti eletti dall’Assemblea nel suo seno. Ogni socio può votare fino ad un massimo di tre nominativi. Il Collegio elegge nel suo seno il Presidente.

COLLEGIO DEI PROBIVIRI / Organo con compiti arbitrali

COLLEGIO DEI PROBIVIRI / Organo con compiti arbitrali

Il Collegio dei Probiviri è formato da tre componenti eletti dall’Assemblea nel suo seno. Ogni socio può votare fino ad un massimo di tre nominativi. L’Assemblea ne determina anche i poteri. Il Collegio elegge nel suo seno il Presidente.

ORGANIGRAMMA 2017

ORGANIGRAMMA 2017

CONSIGLIO NAZIONALE

  • PRESIDENTE

    PRESIDENTE

    Calzavara Alessandro

  • VICEPRESIDENTE

    VICEPRESIDENTE

    Daniele Rallo
  • TESORIERE

    TESORIERE

    Zoccarato Federico
  • SEGRETARIA

    SEGRETARIA

    Alessandra Meneghetti con delega alle questioni inerenti la Formazione continua e permanente
  • CONSIGLIERE

    CONSIGLIERE

    Pizzato Massimo
  • CONSIGLIERE

    CONSIGLIERE

    Giuseppe Segno
    con Delega alle questioni INARCASSA/INPS e Temi energetici e adattamento climatico
  • CONSIGLIERE

    CONSIGLIERE

    Rampado Luca con delega gestione pubblicazioni web
  • CONSIGLIERE

    CONSIGLIERE

    Vitale Giuseppe con delega alle questioni inerenti i rapporti con l'ordine professionale
  • CONSIGLIERE

    CONSIGLIERE

    Rutter-Routher Alberto


    PRESIDENTE
    Calzavara Alessandro

    VICEPRESIDENTE Daniele Rallo

    TESORIERE Zoccarato Federico

    SEGRETARIA / con delega alle questioni inerenti la Formazione continua e permanente Alessandra Meneghetti

    CONSIGLIERE Pizzato Massimo

    CONSIGLIERE con Delega alle questioni INARCASSA/INPS e Temi energetici e adattamento climatico Giuseppe Segno

    CONSIGLIERE Consigliere con delega gestione pubblicazioni web Rampado Luca

    CONSIGLIERE con delega alle questioni inerenti i rapporti con l'ordine professionale Vitale Giuseppe

    CONSIGLIERE Rutter-Routher Alberto

    - COLLEGIO SINDACALE SINDACO
    Vissani Pier-Giuseppe

    SINDACO
    Collazuol Aldo

    SINDACO
    Lucato Fernando

    - COLLEGIO dei PROBIVIRI
    PROBOVIRO con delega ai rapporti con i Consigli degli Ordini Professionali Dalpasso Silvano

    PROBOVIRO con delega ai rapporti con INU, SIU e Università De Luca Giuseppe

    PROBOVIRO Gronich Massimo

    - Altre deleghe Delega ai rapporti con il Consiglio Europeo degli Urbanisti Bussadori Virna

    Premio AssUrb

    EDIZIONE ANNO CORRENTE

    PREMIO ASSURB TERZA EDIZIONE 2018 [17/16]

    consulta tutto

    EDIZIONI PRECEDENTI - ARCHIVIO

    URBEXPO

    IL COMITATO 

    URBEXPO è il nome del Comitato costituito inizialmente dai tre membri Promotori: Comune di Campagna Lupia (VE), Associazione Pro Loco di Campagna Lupia e ASSURB Associazione Nazionale degli Urbanisti e Pianificatori Territoriali e Ambientali . Ad oggi al Comitato si sono aggregati e si aggregano nuovi soggetti pubblici e privati. 
    ---------
    LA NUOVA Venezia 23.04.2015

    OBBIETTIVI E FINALITA'
    Il Comitato persegue una molteplicità di obiettivi, tra cui la realizzazione annuale di UrbExpo – insieme di evento quali: convegni, mostre, esposizioni ed escursioni con al centro il tema del Buon Governo del Territorio.

    URBEXPO 01

     

     

     

    ASSURB

    SS PROFILOGENERALE

    L’urbanista è il garante degli interessi collettivi, «gli interessi di tutte le cittadine e i cittadini in quanto tali, in quanto abitanti e utilizzatori del “bene comune città”. Quelli di oggi, e quelli di domani, che nessun gruppo sociale e nessuna istituzione rappresenta, e a cui è destinato il Pianeta Terra che noi lasceremo ai nostri posteri».
    Edoardo Salzano (Da: L’etica dell’urbanista, lezione svolta alla Facoltà di Pianificazione, Università IUAV di Venezia, il 15 febbraio 2007.
    Testo integrale scaricabile da eddyburg.it

    Siamo urbanisti associati dal 1997. Abbiamo un’identità che realizza per vocazione professionale condivisione, collaborazione, scambio culturale, interazione di competenze, indagine comune. L’organizzazione rafforza la nostra azione per raggiungere gli obiettivi sfidanti di realizzare scenari futuri nella trasformazione di città e territori, nella conpresenza storica di chi li ha abitati, li abita, li abiterà.

    CHI SIAMO

    STORIA

    ASSURB nasce a metà anni '70 dopo la proclamazione dei primi laureati in Urbanistica del Corso di laurea fondato da Giovanni Astengo e da un gruppo di docenti dell’Istituto universitario di Architettura di Venezia. Riunisce i laureati provenienti da queste scuole “specialistiche”. Le finalità della Associazione, espresse nello Statuto, variano tra quelle di “promuovere la professione dell’urbanista”, al suo “riconoscimento giuridico”, “alla formazione e all’aggiornamento professionale” a “promuovere iniziative intese a sviluppare il dibattito sulle principali politiche comunitarie, nazionali, regionali e locali sui temi che riguardino l’urbanistica e la pianificazione territoriale e ambientale”.

    MISSION

    In 40 anni ASSURB ha svolto una attività importante per il riconoscimento legale e de facto del titolo di studio da una parte e per diffondere la cultura urbanistica dall’altra. L’inserimento del Pianificatore territoriale all’interno del rinnovato Ordine degli Architetti, con il DPR 328/01 rappresenta una delle ultime tappe del primo caso. La co-stesura assieme al Consiglio Europeo degli Urbanisti della Nuova Carta di Atene, nelle versioni del 1998 e del 2013, è uno dei prodotti del secondo caso.

    PROFILO

    • Membro dell l'ECTP (European Council of Spatial Planners) e del CEU (Conseil européen des urbanistes)

    • Associazione di carattere nazionale costituita nel 1977 con l’obiettivo di rappresentare, promuovere e tutelare la professione dell’urbanista e del pianificatore territoriale e ambientale.

    • Ha conseguito il pieno riconoscimento dei titoli di studio e professionali degli urbanisti e dei pianificatori territoriali e ambientali.

    • Promuove iniziative di formazione, aggiornamento e qualifica professionali.

    • Promuove iniziative tese a sviluppare il dibattito sulle principali politiche comunitarie, nazionali, regionali e locali, sui temi che riguardano l’urbanistica e la pianificazione territoriale e ambientale.

    • Tutela la professione dell’urbanista e del pianificatore territoriale e ambientale.

    • Mantiene relazioni con tutte le istituzioni europee e nazionali, regionali e locali e con le varie associazioni di categoria che si occupano di questioni rilevanti per la professione dell’urbanista e del pianificatore territoriale e ambientale.

    STATUTO

    Lo Statuto dell'ASSURB è stato approvato nell’Assemblea Generale dei soci tenutasi a Bologna il 12 novembre 2011. In esso sono dichiarate le regole dell'Associazione e i suoi valori identificativi come: la denominazione, le finalità, lo stato di socio e sue condizioni di ammissibilità, gli Organi associativi, le Articolazioni territoriali, le regole di amministrazione delle risorse economiche, di governo e di servizo ai soci iscritti.

    REGOLAMENTO

    ASSURB in attuazione di quanto previsto dallo Statuto (art.17) ha emanato il Regolamento con Delibera del Consiglio Nazionale n°2 del 03.03.2012

    CONSIGLIO NAZIONALE

    • PRESIDENTE

      PRESIDENTE

      Calzavara Alessandro

    • VICEPRESIDENTE

      VICEPRESIDENTE

      Daniele Rallo
    • TESORIERE

      TESORIERE

      Zoccarato Federico
    • SEGRETARIA

      SEGRETARIA

      Alessandra Meneghetti con delega alle questioni inerenti la Formazione continua e permanente
    • CONSIGLIERE

      CONSIGLIERE

      Pizzato Massimo
    • CONSIGLIERE

      CONSIGLIERE

      Giuseppe Segno
      con Delega alle questioni INARCASSA/INPS e Temi energetici e adattamento climatico
    • CONSIGLIERE

      CONSIGLIERE

      Rampado Luca con delega gestione pubblicazioni web
    • CONSIGLIERE

      CONSIGLIERE

      Vitale Giuseppe con delega alle questioni inerenti i rapporti con l'ordine professionale
    • CONSIGLIERE

      CONSIGLIERE

      Rutter-Routher Alberto

      SOCI

      Per essere iscritti/e all’Associazione nazionale degli urbanisti e dei pianificatori territoriali e ambientali, gli/le interessati/e devono possedere i seguenti requisiti fissati dallo Statuto e dal domanda delle/degli interessate/i redatta in carta semplice oltre ad avere  godimento dei diritti politici.

      SOCIO o SOSTENITORE

      Requisiti
      Si può far parte ad AssUrb come SOCI o come SOSTENITORI 
       
      Per essere SOCI sono necessari i seguenti requisiti:
      Essere in possesso di Laurea in Urbanistica, Pianificazione territoriale e/o ambientale oppure in una delle lauree del nuovo ordinamento afferenti le menzionate materie;
      Per essere SOSTENITORI sono necessari i seguenti requisiti:
      Dimostrare di avere requisiti formativi e professionali afferenti e/o rientranti nella più ampia sfera della pianificazione territorale, dell'urbanistica, dell'ambiente.
      Per SOCI e SOSTENITORI bisogna essere in regola con il pagamento della Quota Associativa 

      Domanda di ammissione
      Le/i richiedenti vengono iscritte/i all’Associazione Nazionale degli Urbanisti e dei Pianificatori Territoriali e Ambientali su iscrizione on-line sul sito o con invio telematico o postale della Domanda di Ammissione Soci o Domanda di Ammissione Sostenitori delle/degli interessate/i redatta in carta semplice  indirizzata al Consiglio Nazionale dell’associazione, corredata dei seguenti allegati:
      - copia autentica del diploma di laurea oppure certificato sostitutivo (per le/i socie/i);
      - dichiarazione del possesso dei requisiti fissanti dallo Statuto e dal Regolamento (per i Sostenitori);
      - ricevuta attestante il versamento della quota associativa;
      - dichiarazione da parte del/della richiedente da cui risulti il possesso degli altri requisiti sopraelencati.

      Delibera
      Il Consiglio Nazionale dell’associazione AssUrb delibera nella prima riunione utile dalla data di ricevimento della richiesta di iscrizione. La relativa decisione viene poi comunicata all’interessato/a.   
       Consulta Elenco Soci                                                                   

      PDF DOWNLOAD 

      ALBO DEGLI URBANISTI

      Nell'Albo degli Urbanisti sono raccolti i curricula ed altre informazioni utili per conoscere meglio chi sono, dove hanno studiato, cosa fanno gli Urbanisti e Pianificatori territoriali e ambientali operanti sul territorio nazionale.
      Nell'Albo sono raccolti i curricula e tutte le informazioni utili per presentare il profilo degli iscritti. Per ognuno si registrano dati(*) anagrafici, formativi e di specializzazione, competenze acquisite, attività praticate a titolo di Urbanisti e Pianificatori territoriali e ambientali operanti sul territorio nazionale.

      REQUISITI PER LA PUBBLICAZIONE NELL'ALBO
      La pubblicazione del proprio profilo sull'Albo degli Urbanisti è un servizio è rivolto a tutti coloro che posseggono, alla data odierna, il diploma di laurea in Urbanistica ovvero in Pianificazione Territoriale e Urbanistica ovvero in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale o in una delle classi di laurea previste dal nuovo ordinamento afferenti l'urbanistica e la pianificazione del territorio.
      Per avere la pubblicazione del propri nominativo con presentazione e profilo professionale sarà necessario procedere alla compilazione e all'invio della documentazione qui sotto elencata alle condizioni richieste dalla segreteria, dalla redazione e dalla normativa del trattamento dei dati vigente:

      • acquisire la Scheda Anagrafica Identificativa composta da 2 moduli: Modulo A e Modulo B qui scaricabili: la scheda A richiede la compilazione di dati generali, curriculum breve, posizione professionale, cariche istituzionali ricoperte; la scheda B richiede la compilazione di informazioni specifiche (recapiti, contatti, ecc.), curriculum dettagliato, ambiti professionali di attività (gratuita per i soci ASSURB);
      •  rispettare la completezza e veridicità dei dati richiesti;
      • formato digitale della documentazione da inviare in allegato via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
      • il materiale informativo-documentale come foto e immagini devono essere in formato jpg e avere una numerazione araba con descrizione del file;
      • i testi tutti: descrittivi estesi, didascalie, note, vanno prodotti in formato .doc all'interno dei due moduli preordinati Modulo A e  Modulo B ;
      • Compilazione ed invio a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. testo di liberatoria trattamento dati - Testo di liberatoria.

      Modifiche e Aggiornamenti dati

      Eventuali aggiornamenti, rettifiche da applicare a dati e informative precedentemente inviate, acquisite e pubblicate sono da inviare alla Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ricompilati nei moduli A e B evidenziando le parti modificate o corrette con diverso colore;
      Recapito del materiale digitalizzato aQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

       (*)-----

      Diritti Proprietà

      La proprietà intellettuale delle immagini e dei contenuti rimane dell'Autore che con l'invio - previa compilazione e restituzione della liberatoria - autorizza ASSURB a pubblicare il materiale. Con l'invio del materiale l'Autore dichiara e si assume la responsabilità della leggitimità e veridicità del materiale inviato sollevando ASSURB da qualsiasi responsabilità in merito al materiale pubblicato.
      Riserve e condizioni di utilizzo del servizio editoriale e di pubblicazione
      La redazione si riserva la facoltà di riassumere, eliminare, parti dei testi ai fini di renderlo conforme al format editoriale. Salvo diversi accordi il materiale prodotto non verrà restituito. Il materiale, laddove ritenuto coerente con le linee di ASSURB, verrà indicizzato e pubblicato secondo l'ordine di arrivo. Il materiale inviato sarà pubblicato il primo sabato libero successivo alla settimana di invio.

       

      consulta tutto

       

      DOCUMENTAZIONE CORRELATA