Valutazione attuale: 4 / 5

Star activeStar activeStar activeStar activeStar inactive
 

14/11 - Premio Assurb: i premiati

a cura di: Assurb

 

Il giorno 09/11/2015 si è tenuta presso l’università di Firenze, nell’ex Aula Magna di Architettura, in seno al convegno - Territorio Bene Comune - Il ruolo dell'urbanista, la premiazione del I° PREMIO ASSURB 2015. Il Concorso, riservato (unico nel suo genere) agli Urbanisti e Pianificatori Territoriali ed Ambientali, ha suscitato un grande interesse, ed ha visto la partecipazione di una cinquantina di concorrenti. Tutti i lavori presentati si sono dimostrati di buona qualità ed interesse per le tematiche svolte, per cui non è stato agevole per la giuria individuare i vincitori. Non è stata stilata una classifica, ma, oltre ai vincitori delle categorie “Miglior Progetto” e “Miglior Tesi”, la Giuria ha ritenuto di menzionare alcune tesi che, seppur non raggiungendo pienamente tutti gli obiettivi di valutazione, dimostravano eccellenze in particolari aspetti. A tutti i partecipanti vanno comunque i nostri complimenti per gli egregi lavori ed un augurio per un futuro professionale ricco di soddisfazioni.

 

Il successo di questa prima edizione ci spinge già a pensare alla prossima edizione, per affermare ulteriormente le nostre peculiarità culturali e professionali, ma anche per stimolare il dibattito sulla pianificazione (di cui il nostro paese ha estremamente bisogno) e per incoraggiare il lavoro di tanti urbanisti / pianificatori che ogni giorno contribuiscono alla difesa del territorio come bene comune. La volontà è quella di costruire uno specifico evento, capace di diventare un luogo stabile di confronto per la nostra peculiare professione.

 

 

 

PREMIO MIGLIOR PROGETTO - PRIMO CLASSIFICATO: NONNI ENNIO (Faenza-RA-28.09.1954)

Titolo: Parco degli Orti del Comune di Faenza - Una strategia urbanistica innovativa.

Oggetto: Trasformazione di un'area destinata all'espansione in area verde, didattica, tempo libero.

Votazione: 12/12

Motivazione: Lavoro semplice ma ben strutturato e innovativo nell'utilizzo della perequazione per risolvere i problemi di rendita urbana. Ottimo approccio applicabile anche in altre realtà ove la trasformazione a verde di aree già destinate all'edificazione è resa quasi impossibile dai valori dei suoli. Il verde urbano è visto come area di socializzazione, di svago e come elemento di valorizzazione della memoria e la perequazione è scelta come strumento per consentire il riutilizzo di un'area altrimenti destinata all'edificazione. Le scelte progettuali sono semplici ma ben concepite e la soluzione proposta è chiara e trasferibile ad altri contesti.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - PRIMO CLASSIFICATO: RAPPUOLI SIMONA (Abbadia San Salvatore-SI-25.08.1971)

Titolo: Governo del territorio e sistema alimentare locale: uno scenario bio-regionale per l’area senese.

Oggetto: Metodologia per la costruzione di uno scenario strategico di sviluppo locale che concilia pianificazione territoriale e sviluppo rurale intorno al tema della produzione di cibo.

Votazione: 12/12

Motivazione: Tesi su un tema del tutto innovativo con approccio chiaro e ben strutturato. Tra tutti gli standard urbanistici quello del suolo alimentare procapite sposta l'attenzione sul rapporto città-campagna in modo innovativo mettendo al centro del calcolo del fabbisogno non più le infrastrutture urbane, bensì il suolo per la produzione alimentare. Questa tesi si innesta nell'attuale dibattito sul consumo di suolo proponendo un approccio metodologico applicabile a diverse realtà territoriali italiane e garantendo nel contempo una corretta percezione del valore intrinseco del suolo quale fonte di cibo, di biodiversità, di rinnovo delle risorse naturali e non solo produttore di rendita urbana.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: TOSCANO NUNZIELLA (Lagonegro-PZ-16.04.1986)

Titolo: L’integrazione possibile tra norme paesaggistiche e norme urbanistiche.

Oggetto: Elaborazione di linee guida per la qualità paesaggistica degli insediamenti ed analisi dell'integrazione degli elementi del paesaggio.

Votazione: 11/12

Motivazione: Tesi ben strutturata, molto buona l'analisi e molto utili e chiare le linee guida oltre alla visione olistica del paesaggio come valore e risorsa.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: GORGITANO ANNALISA (Voghera-PV-10.10.1987)

Titolo: Per un Parco agricolo a Bologna - Proposte per un’identità del perturbano.

Oggetto: Scenario possibile per un parco agricolo con strategie di valorizzazione, di incentivo alle attività agricole, promuovendo le specificità e diverse opportunità di fruizione.

Votazione: 11/12

Motivazione: Tesi interessante e ben concepita, concettualmente molto valida. Da una tematica piuttosto usuale si é riusciti a trarre un approccio semplice e ripetibile in altre realtà.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: ALCALINI ANDREA (Chiaravalle-AN-19.08.1983)

Titolo: Il patrimonio territoriale delle Marche centrali per costruire uno sviluppo sostenibile.

Oggetto: Analisi del territorio delle Marche centrali, per estrarne i parametri di valenza ambientale e culturale per realizzare la carta del Patrimo-nio territoriale su cui incentrare uno scenario strategico di valorizzazione e riqualificazione territoriale.

Votazione: 10/12

Motivazione: Tesi ben concepita e che analizza con molta chiarezza l'approccio territorialista come ricerca delle qualità specifiche del luogo da cui derivare politiche di trasformazione territoriale a livello regionale che possono essere applicate anche in altri ambiti.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: BUOSO FRANCESCO (Latisana-UD-19.03.1985)

Titolo: Una nuova rotta per Marco Polo - Scenari per la pianificazione del paesaggio in un territorio aeroportuale.

Oggetto: Pianificazione per scenari (scenario planning) come strumento per richiamare l’attenzione dei decisori politici e di tutti i diversi portatori di interesse su quale possa essere il futuro del territorio aeroportuale di Tessera.

Votazione: 10/12

Motivazione: Tesi ben strutturata che presenta un approccio abbastanza innovativo sulla costruzione di scenari per la visualizzazione di trasformazioni territoriali. Tema interessante e ben articolato.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: FINOTTO FRANCESCO (Chioggia-VE-09.06.90)

Titolo: Il cibo nelle politiche energetiche locali.

Oggetto: Partendo dal problema dell'energia e dello spreco alimentare si analizzano gli effetti negativi sull'ambiente e si propongono buone pratiche per ridurre tale spreco.

Votazione: 10/12

Motivazione: Tesi con approccio ambientalista piuttosto che territoriale al problema dello spreco di cibo e di risorse, nonché all'impronta ecologica.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: RICCIO ROBERTO (Napoli_26.10.1985) MONFREGOLA VINCENZO (Napoli_22.11.84) TROMBETTA FRANCESCO SAVERIA (Sorrento_NA_28.11.1984)

Titolo: String Landscape - Progetto di parco lineare per l’area costiera di Saline Joniche.

Oggetto: Piano-progetto per la riqualificazione e trasformazione di un'area costiera.

Votazione: 10/12

Motivazione: Tesi ben strutturata e con soluzioni soddisfacenti dal punto di vista concettuale e pratico. Buona l'analisi e la progettazione proposta.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: ARA LIA (Tempio Pausania-OT-30.12.90)

Titolo: L'orto di Rizzeddu Monserrato - La trasformazione degli spazi realizzata con strumenti non istituzionali.

Oggetto: Tesi sulla trasformazione di una micro area urbana in un orto con coinvolgimento degli abitanti, Esperienza puntuale ma con approccio positivo di partecipazione attiva e spontanea.

Votazione: 10/12

Motivazione: Tesi che riporta un'esperienza puntuale "dal basso" dopo aver analizzato altre esperienze simili. Approccio semplice ma efficace per micro interventi con effetti ecologici ma anche sociali.

 

 

PREMIO MIGLIOR TESI - MENZIONE SPECIALE: FANTIN CHIARA (Montebelluna-TV-23.10.1986)

Titolo: Policentrismo e Sistemi Ferroviari Metropolitani Regionali: il caso Veneto.

Oggetto: Analisi dei sistemi di trasporto Veneto proponendo un quadro complessivo in grado di rispon-dere alle esigenze della domanda di mobilità dei cittadini e delle merci, del sistema economico-produttivo nell'ottica della sostenibilità ambientale.

Votazione: 10/12

Motivazione: Tesi ben strutturata e molto approfondita, con ottimo approccio analitico e proposte di scenari futuri con dettagli progettuali.

 

 

 

 

seguirà l'elenco di tutti gli altri partecipanti

 

 

 

la Segreteria

 

 

 

 

 

Joomla templates by a4joomla