ASSURB

SS PROFILOGENERALE

L’urbanista è il garante degli interessi collettivi, «gli interessi di tutte le cittadine e i cittadini in quanto tali, in quanto abitanti e utilizzatori del “bene comune città”. Quelli di oggi, e quelli di domani, che nessun gruppo sociale e nessuna istituzione rappresenta, e a cui è destinato il Pianeta Terra che noi lasceremo ai nostri posteri».
Edoardo Salzano (Da: L’etica dell’urbanista, lezione svolta alla Facoltà di Pianificazione, Università IUAV di Venezia, il 15 febbraio 2007.
Testo integrale scaricabile da eddyburg.it

Siamo urbanisti associati dal 1997. Abbiamo un’identità che realizza per vocazione professionale condivisione, collaborazione, scambio culturale, interazione di competenze, indagine comune. L’organizzazione rafforza la nostra azione per raggiungere gli obiettivi sfidanti di realizzare scenari futuri nella trasformazione di città e territori, nella conpresenza storica di chi li ha abitati, li abita, li abiterà.

 

La nostra STORIA

ASSURB nasce a metà anni '70 dopo la proclamazione dei primi laureati in Urbanistica del Corso di laurea fondato da Giovanni Astengo e da un gruppo di docenti dell’Istituto universitario di Architettura di Venezia. Riunisce i laureati provenienti da queste scuole “specialistiche”. Le finalità della Associazione, espresse nello Statuto, variano tra quelle di “promuovere la professione dell’urbanista”, al suo “riconoscimento giuridico”, “alla formazione e all’aggiornamento professionale” a “promuovere iniziative intese a sviluppare il dibattito sulle principali politiche comunitarie, nazionali, regionali e locali sui temi che riguardino l’urbanistica e la pianificazione territoriale e ambientale”.

 

La nostra MISSION

In 40 anni ASSURB ha svolto una attività importante per il riconoscimento legale e de facto del titolo di studio da una parte e per diffondere la cultura urbanistica dall’altra. L’inserimento del Pianificatore territoriale all’interno del rinnovato Ordine degli Architetti, con il DPR 328/01 rappresenta una delle ultime tappe del primo caso. La co-stesura assieme al Consiglio Europeo degli Urbanisti della Nuova Carta di Atene, nelle versioni del 1998 e del 2013, è uno dei prodotti del secondo caso.

 

Il nostro PROFILO

○ Membro dell'ECTP (European Council of Spatial Planners) e del CEU (Conseil européen des urbanistes)

○ Associazione di carattere nazionale costituita nel 1977 con l’obiettivo di rappresentare, promuovere e tutelare la professione dell’urbanista e del pianificatore territoriale e ambientale.

○ Ha conseguito il pieno riconoscimento dei titoli di studio e professionali degli urbanisti e dei pianificatori territoriali e ambientali.

○ Promuove iniziative di formazione, aggiornamento e qualifica professionali.

○ Promuove iniziative tese a sviluppare il dibattito sulle principali politiche comunitarie, nazionali, regionali e locali, sui temi che riguardano l’urbanistica e la pianificazione territoriale e ambientale.

○ Tutela la professione dell’urbanista e del pianificatore territoriale e ambientale.

○ Mantiene relazioni con tutte le istituzioni europee e nazionali, regionali e locali e con le varie associazioni di categoria che si occupano di questioni rilevanti per la professione dell’urbanista e del pianificatore territoriale e ambientale.

  

DOCUMENTAZIONE CORRELATA


 Lo Statuto dell'ASSURB è stato approvato nell’Assemblea Generale dei soci tenutasi a Bologna il 12 novembre 2011. In esso sono dichiarate le regole dell'Associazione e i suoi valori identificativi come: la denominazione, le finalità, lo stato di socio e sue condizioni di ammissibilità, gli Organi associativi, le Articolazioni territoriali, le regole di amministrazione delle risorse economiche, di governo e di servizio ai soci iscritti.

 

 Il Regolamento dell'ASSURB, in attuazione di quanto previsto dallo Statuto (art.17), è stato emanato con Delibera del Consiglio Nazionale n°2 del 03.03.2012.