• Home
  • Laguna

    Pianificazione
    Ambientale

    Pianificazione e valutazione ambientale per contesti complessi come la Laguna Veneta.

  • Milano-Torino-Genova

    Pianificazione
    Regionale

    Analisi e programmazione delle aree d’influenza dei grandi centri regionali e sovraregionali.

  • Matera

    Pianificazione
    Urbanistica

    Pianificazione di quartieri urbani. Qui uno dei rioni di Matera nati negli anni cinquanta.

  • Imola

    Storia della città
    e del territorio

    La conoscenza e la consapevolezza della storia del territorio alla base della pianificazione.

Riforma targata CNAPPC: importante iniziativa di Lodi

Nelle more di indicazioni da parte del CNAPPC, l’Ordine APPC di Lodi applica l’articolo 103 del DL “Cura Italia” che prevede la sospensiva dei procedimenti amministrativi almeno fino al 15 aprile 2020. Con precedente deliberazione aveva già aperto la consultazione ai propri iscritti e ai “soggetti giuridici portatori di interessi speciali aventi sede su tutto il territorio nazionale”, interpretando in modo intelligente la circolare CNAPPC del 3 marzo scorso che invitava i consigli provinciali a “fornire i propri contributi” “nelle modalità organizzative che essi riterranno più opportune” sebbene l’apertura agli iscritti e ai soggetti esterni non fosse prevista dal CNAPPC in modo esplicito.

Leggi tutto

Anacronistica, antistorica, culturalmente inconsistente: irricevibile

L’ASSURB boccia senza mezzi termini la proposta di riforma degli architetti

Venezia, 20 marzo 2020. “Anacronistica, antistorica, culturalmente inconsistente, e per questo semplicemente irricevibile”. Con queste parole il CNU — Consiglio nazionale degli urbanisti — rigetta a nome di tutta l’associazione il testo della bozza di riforma della professione di architetto, inviata il 3 marzo scorso da parte del CNAPPC (Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori) ai consiglieri degli Ordini provinciali degli APPC.

La bozza prevede la soppressione tout-court della professione di pianificatore e di tutte le altre professioni attualmente organizzate all’interno dell’Ordine ad eccezione di quella dell’architetto senior, che avoca a sé in modo esclusivo tutte le competenze professionali finora riservate dal DPR 328/2001 a pianificatori territoriali, paesaggisti e conservatori dei beni architettonici e ambientali. In data odierna, l’ASSURB ha inviato al CNAPPC e a tutti i 105 Ordini provinciali la propria posizione ufficiale, che riportiamo qui di seguito.

Leggi tutto

Un laureato in Urbanistica al Consiglio superiore dei lavori pubblici

Roma, 16 marzo 2020. Giuseppe De Luca, socio ASSURB nonché ex vice-presidente dal 2000 al 2011, il 20 febbraio scorso è stato nominato come esperto in Urbanistica per il triennio 2020-2023 al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, con Decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti.

Il CSLP è il massimo Organo tecnico consultivo dello Stato, cui è garantita l’indipendenza di giudizio e di valutazione; ha autonomia funzionale, organizzativa e tecnico-scientifica. È una posizione molto importante, perché si esprime su tutti i progetti pubblici finanziati dallo Stato e sui progetti degli enti territoriali che godono di un finanziamento statale di almeno il 50% dell’importo.

Leggi tutto

Virna Bussadori urbanista capo del Sudtirolo

Bolzano, 3 marzo 2020. Virna Bussadori, socia ASSURB nonché presidente onoraria del Consiglio europeo degli urbanisti (CEU), dall’inizio del mese si trova a capo del sistema di pianificazione territoriale in Sudtirolo / Alto Adige.

Originaria di Bolzano, perfettamente bilingue, con laurea in Pianificazione territoriale e urbanistica all’Università IUAV di Venezia, è al servizio della Provincia autonoma — o del “Land”, come si dice in tedesco — da ormai 27 anni. Nel 2006 arriva a capo dell’Ufficio Pianificazione territoriale e oggi assume il ruolo di direttrice dell’intera Ripartizione Natura, Paesaggio, e Sviluppo del territorio, la struttura al vertice del sistema amministrativo sudtirolese in materia di pianificazione del territorio.

Leggi tutto

Premio ASSURB 2019 – Evento rinviato

Per effetto delle disposizioni governative relative all’emergenza Coronavirus, l’ASSURB è stata costretta a rinviare l’evento di premiazione con convegno Il mestiere dell’urbanista a data da definire. Appena possibile seguiranno aggiornamenti.

Per effetto delle disposizioni governative relative all’emergenza Coronavirus, l’ASSURB è stata costretta a rinviare l’evento di premiazione con convegno Il mestiere dell’urbanista a data da definire. Appena possibile seguiranno aggiornamenti.


Vai alla pagina dell’Evento.

Vai alla pagina del Premio ASSURB 2019.

Nicola Paccagnella (1976-2020)

Stra (Venezia), 7 febbraio 2020. Con immenso cordoglio ASSURB saluta Nicola Paccagnella, stimato collega e fotografo che ci ha lasciato improvvisamente e prematuramente.

La sua formazione universitaria e la sua professione si riflettono anche nei suoi straordinari scatti in cui imprime i diversi aspetti e le componenti della città e del paesaggio.

https://www.nicola.photos/about

Un'università europea della biodiversità per una svolta del Delta

La questione ambientale è ormai oggetto irrinunciabile di attenzione e può diventare una carta straordinaria per il raggiungimento di quello sviluppo sostenibile del territorio verso il quale siamo tutti rivolti. È ormai una costante anche nel dibattito internazionale e può rappresentare, unica certezza, l'incremento dell'economia del nostro prezioso territorio veneto che rappresenta, non solo a livello europeo, un mirabile esempio della sua costruzione insieme naturale e antropica. Il Taglio di Porto Viro lo dimostra.
Un approccio che rende indispensabile un coordinamento all'interno della disciplina della pianificazione urbanistica a livello territoriale. Essa può contribuire, con la collaborazione delle amministrazioni interessate da vere protagoniste, a una fase gestionale dello sviluppo rivolta al razionale uso delle risorse senza consumo.

Leggi tutto

Premio ASSURB 2019 – Evento di premiazione il 6 marzo 2020 (rinviato)

Si è concluso da parte della commissione il lavoro di valutazione per la migliore tesi in Pianificazione territoriale presentati tra la fine del 2015 e l’inizio del 2019.  La partecipazione al Premio ha visto la proposizione di 20 tesi provenienti dalla maggior parte degli atenei italiani in cui è attivo il corso di laurea in Pianificazione. Il 40 % delle tesi provengono dall’Università di Sassari-Alghero (8 casi). Seguono con quattro tesi ciascuna l’Università di Firenze e l’Università IUAV di Venezia. Due sono le tesi provenienti dal Politecnico di Torino e una ciascuna dall’Università Federico II di Napoli e dall’Università di Palermo. Assente è la facoltà del Politecnico di Milano che nelle precedenti edizioni aveva invece visto un notevole numero di partecipanti.

Concluso il lavoro della giuria del Premio

Si è concluso da parte della commissione il lavoro di valutazione per la migliore tesi in Pianificazione territoriale presentati tra la fine del 2015 e l’inizio del 2019.

La partecipazione al Premio ha visto la proposizione di 20 tesi provenienti dalla maggior parte degli atenei italiani in cui è attivo il corso di laurea in Pianificazione. Il 40 % delle tesi provengono dall’Università di Sassari-Alghero (8 casi). Seguono con quattro tesi ciascuna l’Università di Firenze e l’Università IUAV di Venezia. Due sono le tesi provenienti dal Politecnico di Torino e una ciascuna dall’Università Federico II di Napoli e dall’Università di Palermo. Assente è la facoltà del Politecnico di Milano che nelle precedenti edizioni aveva invece visto un notevole numero di partecipanti.

Leggi tutto

Premio ASSURB - Edizione 2019

Flyer barra orizzontale 5 elementi, larghezza 960 px

L’Associazione nazionale degli urbanisti e dei pianificatori territoriale e ambientali (ASSURB), nell’ambito delle finalità del proprio Statuto, favorisce e riconosce i progetti, gli studi, i processi volti a tutelare, valorizzare e arricchire il paesaggio, l’ambiente e le strutture insediative del territorio italiano, con particolare riferimento alla città, al sistema paesaggistico-ambientale del territorio agricolo e del verde concepito come standard urbano e/o territoriale. Il Premio ASSURB, terza edizione 2017-2019, prevede un’unica categoria che comprende sia tesi di laurea che di dottorato.

Leggi tutto

Rinnovo degli organismi dirigenti

A seguito delle elezioni dell’Assemblea generale dei soci dell'Associazione nazionale degli urbanisti e dei pianificatori territoriali e ambientali (ASSURB), sabato 26 ottobre si è tenuta a Venezia la prima riunione del rinnovato Consiglio nazionale degli urbanisti (CNU). Nell’occasione sono state scelte le cariche previste dallo Statuto.

All'unanimità è stato eletto Presidente Markus Hedorfer, che a sua volta ha proposto come vicepresidenti Luca Rampado e Giuseppe Segno. Segretario generale è stato eletto Raffaele Di Paolo, mentre alla tesoreria è stato confermato Federico Zoccarato e come presidente dei probiviri Silvano Dalpasso. Nella stessa riunione sono stati eletti anche i delegati regionali.

L’Associazione si distingue nel panorama delle professioni per apportare un livello culturale alla discussione sulla pianificazione territoriale, ma anche per far conoscere la figura dell’urbanista quale tecnico specializzato. L’Associazione è inoltre impegnata a livello europeo nel Consiglio Europeo degli Urbanisti (ECTP-CEU). A livello nazionale uno dei temi fondamentali del programma del prossimo triennio è la campagna che porta lo slogan “un urbanista per comune” per far sì che ogni comune (e non solo i grandi) sia dotato di un ufficio delegato con personale specializzato.

Giuseppe Campos Venuti (1926-2019)

Bologna, 29 settembre 2019. È venuto a mancare Giuseppe Campos Venuti, figura centrale per l’urbanistica italiana. Generazioni di studenti e professionisti hanno studiato sui suoi libri e analizzato il suo lavoro, sia come urbanista, sia come amministratore. Particolarmente impressa nella memoria collettiva — non solo degli addetti ai lavori — è rimasta la “svolta urbanistica” della Bologna degli anni sessanta che, come ricorda il sindaco della città, “ancora oggi la rendono una città differente, una città migliore” perché ha saputo coniugare in chiave riformista la salvaguardia dei centri storici e del paesaggio con le esigenze di una città contemporanea, che è fatta anche di edilizia popolare. Decisivo il suo contributo in campo accademico, a Milano e in altre università italiane, europee e internazionali. Come presidente dell’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica), ha inoltre determinato una completa riorganizzazione dell’istituto.

(foto: Comune di Bologna)

  • 1
  • 2